Piazza Armerina (EN) – Domenica 22 Ottobre 2017

Piazza Armerina sorge su un’altura dei monti Erei meridionali, nella parte centro-orientale della Sicilia, a 697 m d’altitudine. La città è incastonata tra fitti ed estesi boschi misti con predominanza di eucaliptus, che si estendono ai suoi piedi a nord come a sud. Ha un esteso territorio comunale e rientra tra i primi 100 comuni italiani per superficie. Il suo punto più alto è di 877 m sul livello del mare, mentre quello più basso si colloca a quota 225 m, determinando una notevole escursione altimetrica che si registra tra il centro urbano e le località sottostanti, tra cui numerose sono le enclavi, ritagliate nei territori dei comuni limitrofi.

Ferragosto 2017 – Il Casale dell’Etna

“Il Casale dell’Etna” si presenta come un tuffo nel passato, intessuto di tradizioni popolari, scandito da ritmi quotidiani e da mere abitudini, ben lontane da quelle odierne, che, inevitabilmente, riconducono indietro per più di un secolo e mezzo.

Marina di Patti (ME) – I primi tuffi dell’estate 2017

L’Hotel club La Playa è situato a PATTI in provincia di Messina. Il paese si trova in ottima posizione sulla costa tirrenica della Sicilia nel rinomato golfo di Patti tra Tindari, laghetti di Marinello, le Isole Eolie, Montalbano Elicona, posto ideale dove poter trascorrere una vacanza all’insegna del relax, dello sport e del divertimento.
Direttamente affacciato sul mare, l’Hotel Club La Playa di recentissima ristrutturazione, sorge sulla spiaggia di Marina di Patti, di fronte le isole Eolie, sotto il Santuario di Tindari a meno di 1 km dallo svincolo autostradale di Patti sulla Me-Pa.

Dal 1 al 4 Giugno 2017 – 4 Giorni ad Assisi (PG)

Assisi è una città di origine Romana (con il nome di Asisium), ne sono testimonianza numerosi monumenti come la facciata del Tempio di Minerva, l’Anfiteatro, le Mura, il Foro.
Con la caduta dell’Impero Romano la città divenne un insediamento prima dei Goti (1545) e poi cadde sotto il dominio dei Longobardi.
Con il medioevo divenne comune indipendente e conobbe uno sviluppo straordinario sopratutto grazie ai movimenti monastici (in special modo i Benedettini).
Il più illustre dei suoi cittadini San Francesco nacque nel 1182. Francesco viene proclamato santo nel 1228, due soli anni dopo la sua morte, da Papa Gregorio IX.
Più tardi la Città fu sotto la mano delle signorie come quella di Gian Galeazzo Visconti, della famiglia dei Montefeltro, di Braccio Fortebraccio e di Francesco Sforza, fino alla meta’ del sedicesimo secolo, quando l’Umbria fu conquistata da Papa Paolo III ristabilendo il controllo papale sulla città.
Più tardi, nel diciannovesimo secolo, la città divenne parte del nascente stato italiano.